Stampa

Sonny Colbrelli e il #GreenTeam hanno ritrovato il feeling con il Tour du Limousin.

 

 

Dopo l’exploit del 2015 (una tappa e la classifica finale) e il secondo posto di ieri al fotofinish, il capitano della Bardiani-CSF ha vinto oggi la terza frazione da Le Lonzac a Liginiac di 179 km. Alle sue spalle gli spagnoli Herrada (Movistar) e Barbero (Caja Rural).
“Sono molto felice per questa vittoria e, ammetto, un po’ sorpreso: non pensavo di andare così forte” ha affermato Colbrelli. “Gli ultimi mesi sono stati un po’ travagliati. Prima la polmonite, poi i postumi dell’infortunio sofferto al Giro, infine un Tour de Pologne tra alti e bassi. Prima di partire per il Tour du Limousin non sapevo bene cosa aspettarmi. Il successo di oggi è una piacevole conferma, ma non il punto di arrivo. Posso crescere ancora e puntare ad un grande finale di stagione. Questo è l’obiettivo, con particolare attenzione alle corse più impegnative come, ad esempio, la Bretagne Classic. E poi c’è il calendario italiano, dove vorrei aiutare la squadra a vincere la Coppa Italia. Insomma, ci aspettano delle settimane importanti e vogliamo ottenere il massimo”.
Parlando della corsa, Colbrelli sottolinea come il finale fosse tutt’altro che semplice. “Ho vinto bene ma, oltre ad una buona gamba, è servita la giusta scelta di tempi. Ho tenuto le posizioni di testa fino all’ultimo km, in attesa del momento migliore per sprintare. Herrada è partito in contropiede, l’ho seguito e ai 300 metri, prima dell’ultima curva, ho attaccato di forza. E’ stata una bella vittoria che non sarebbe arrivata senza il superbo lavoro dei miei compagni, bravissimi a ricucire la fuga e permettermi di giocarmela”.
Il Tour du Limousin vivrà domani la sua quarta ed ultima giornata. Quinto nella generale, con 11” di ritardo dal leader Rosskopf (BMC), Colbrelli coltiva il sogno di rivincere la classifica finale. “Non sarà facile, ma devo e voglio provarci. L’anno scorso a Limoges feci secondo. Con gli abbuoni in palio negli sprint intermedi e nel finale, nulla è precluso”
L’ultimo dato riguarda il borsino delle vittorie. Per Colbrelli si tratta della seconda in stagione, dopo il GP di Lugano, e l’undicesima da professionista. Per la Bardiani-CSF è la settima del 2016.

0
0
0
s2smodern

Continuando ad utilizzare il sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookies per ottimizzare e migliorare la navigazione nel sito.