Stampa
Il grande ciclismo farà rotta in Italia e in Toscana in particolare, nei primi giorni di marzo, dove in rapida successione vivrà il proprio palcoscenico alla Strade Bianche, al G.P. Industria & Artigianato e qualche giorno più tardi, nelle tappe iniziali della Tirreno-Adriatico.
La classica di Larciano si pone pertanto quale importante trait-d’union tra due appuntamenti della massima categoria che vedranno convergere grandissimi campioni in una terra che ha fatto da sempre la storia del ciclismo.
Nell’anno in cui il G.P. Industria & Artigianato farà il suo debutto tra le corse della categoria 1.HC e che vedrà la città di Larciano e tutto il suo hinterland protagonista nel corso dell’ampia diretta che la RAI e altri importanti canali tematici quali BIKE CHANNEL ed EUROSPORT (oltre a tantissimi altri che porteranno in tutto 54 Paesi ad essere collegati da tutto il mondo), continuano a farsi sempre più fitte le conferme e le adesioni per l’appuntamento di domenica 5 marzo, da parte delle formazioni di rango. Le ultime iscrizioni pervenute riguardano due squadre che fanno del rosso il colore predominante delle loro maglie: il team “World Tour” della Katusha-Alpecin e il team “Professional” dell’Androni Giocattoli.
Nella formazione del general manager Josè Azevedo, spiccano i nomi di Ángel Vicioso Arcos (vincitore dell’edizione 2011), José Gonçalves, Tiago Machado e Maxim Belkov.
La formazione dell'Androni Giocattoli, particolarmente attiva in questo avvio di stagione, proporrà un organico che sulla carta si annuncia molto determinato, composto da Francesco Gavazzi, Egan Arley Bernal Gomez, Marco Frapporti, Mattia Cattaneo, Alessio Taliani, Davide Ballerini, Fausto Masnada e Andrea Vendrame.

 

0
0
0
s2smodern

Continuando ad utilizzare il sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookies per ottimizzare e migliorare la navigazione nel sito.