Stampa

Partirà da Carpi il “Giro dell’Emilia” 2022, edizione numero 105 di una fra le corse ciclistiche più antiche d’Europa: sabato 1 ottobre, infatti, la città ospiterà il “via!” alla gara, mentre l’arrivo, come tradizione, avverrà a Bologna, sulla salita di San Luca, dopo circa 200 chilometri fra le province emiliane. Sarà una delle pochissime volte, in oltre un secolo di storia, che il “Giro dell’Emilia” non comincia da Bologna o dintorni.

 

Ad annunciarlo oggi, nella Sala delle Vedute del Palazzo dei Pio, il Sindaco Alberto Belelli con l’Assessore comunale allo Sport Andrea Artioli, il Capo Segreteria della Presidenza Regionale Giammaria Manghi, con Valerio Pozzi della Opas di Migliarina, partner della corsa, e Adriano Amici, Presidente del “Gruppo Sportivo Emilia” che dal 1989 organizza il giro. Presenti anche gli ex-campioni Filippo Pozzato e Luca Mazzanti.

A Carpi quindi si riunirà, già il giorno prima della gara, la carovana di atleti, allenatori, massaggiatori, meccanici e accompagnatori: centinaia di persone provenienti da tutto il mondo; e il sabato, in piazza dei Martiri, fin dal primo mattino prenderà vita il “villaggio di partenza” con i pullmann delle squadre e gli stand.

La “grand départ” sarà alle 11:30 con un circuito cittadino di circa 4,2 km, da percorrere tre volte: dalla piazza i ciclisti percorreranno corso Cabassi e le vie Alghisi, Cavour, Catellani, Peruzzi, Berengario e Fassi, per tornare in piazza da corso Fanti.

Il primo giro sarà una vera e propria “passerella” nel cuore della città, con il plotone dei concorrenti preceduto dai giovani atleti delle società ciclistiche locali. Il via alla gara sarà dato quindi dal secondo giro, con i corridori che faranno il circuito ancora due volte – compreso un traguardo volante – prima di lasciare Carpi attraverso via Muratori, via Lama di Quartirolo e dopo aver superato il cavalcavia dirigersi verso Ravarino.

Nell’albo d’oro della manifestazione figurano nomi storici del ciclismo mondiale, come Fausto Coppi, Gino Bartali, Costante Girardengo (cinque vittorie), Eddy Merckx (primo straniero a vincere), Francesco Moser, Gianni Bugno, Ivan Basso, Maurizio Fondriest, Jan Ulrich. L’edizione 2021, lo scorso 2 ottobre, è stata vinta dal fuoriclasse sloveno Primoz Roglic. Il G. S. Emilia ha annunciato che i canali RAI garantiranno ampia copertura della gara.

0
0
0
s2smodern

Continuando ad utilizzare il sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookies per ottimizzare e migliorare la navigazione nel sito.