Stampa

Stefano Oldani inizierà domenica prossima la sua seconda stagione agonistica  con la formazione belga Lotto Soudal. Il ventitreenne atleta milanese sarà al via del 42esimo  Grand Prix Cycliste la Marseillaise, gara sulla distanza di 171 chilometri con numerosi saliscendi. Per il ragazzo di Busto Garolfo questa stagione inizia con una grande motivazione: “ Durante l’inverno  Philippe Gilbert ha chiesto al team di avermi al suo fianco in queste prime gare stagionali - afferma Stefano - per me ricevere le attenzioni di un così grande campione è stata una grande gratificazione. Mi sono ben preparato per queste prime competizioni, l’obiettivo è quello di essere al meglio della condizione per la Milano – Sanremo”.

Il programma gare di Stefano sarà così il medesimo del campione belga: “ Dopo la gara di Marsiglia ho in programma altre due gare in Francia : Etoile de Bessèges e Tour de la Provence, poi le due gare in Belgio di fine febbraio, la Parigi – Nizza e la Milano – Sanremo”. Si è appena concluso il primo ritiro collegiale?: “Con parte del  team, il gruppo dei velocisti, abbiamo concluso domenica scorsa il ritiro di Oliva, in Spagna, ho avuto la possibilità di percorrere molti chilometri e di recuperare in parte la giornate invernali durante le quali è stato difficile attuare un piano di allenamento continuativo dalle mie parti”. Dopo il primo anno nel WorldTour il giovane milanese ha già delineato in parte il suo profilo ciclistico: “ Mi ritengo un corridore abbastanza veloce, che può fare bene sulle salite non molto impegnative, quelle che implicano un’ascesa di circa dieci minuti. Mi piacciono molto alcune gare come Amstel Gold Race e Freccia del Brabante, che ritengo siano adatte per le mie caratteristiche. Per il 2021 l’obiettivo, dopo la prima parte di stagione al servizio di Gilbert, è quello di riuscire a centrare un successo”.  

0
0
0
s2smodern

Continuando ad utilizzare il sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookies per ottimizzare e migliorare la navigazione nel sito.