Stampa

Sempre maggior attenzione alla sicurezza. E' questo il leitmotiv degli organizzatori della 2ª Gran Fondo Tre Valli Varesine, che è entrata nel circuito UCI World Series e che dunque sarà valida per la qualificazione al 2018 UCI Gran Fondo World Championships. 

 

Proprio pensando alla sicurezza dei ciclisti, la Società Ciclistica Alfredo Binda, insieme ai partner NRC Occhiali e PuntoToursha apportato delle modifiche ai due tracciati della Gran Fondo in programma il 1° ottobre, studiandole insieme alle Forze dell'Ordine varesine, così da eliminare i passaggi più critici in termini di viabilità.

Il percorso lungo sarà di 135 chilometri e 2147 metri di dislivello. I partecipanti dovranno superare cinque salite, tutte impegnative, con pendenze medie che andranno dal 5% al 7,5%.

Il percorso corto vedrà i mediofondisti cimentarsi lungo una distanza di 102 chilometri e 1247 metri di dislivello, nei quali troveranno tre salite di media lunghezza dalle pendenze comprese tra il 5% e il 6,5%.

Va poi ricordata l'aggiunta della prova a cronometro, che si disputerà su un percorso di 25 chilometri e 300 metri di dislivello, dovuta al fatto che i Mondiali di Gran Fondo assegneranno la maglia di Campione del Mondo nella gara in linea, nella prova a staffetta e anche nella prova a cronometro. I ciclisti verranno suddivisi in categorie di età (da 19 a over 65 anni) sia uomini sia donne.

Oltre ad essere prova per l'UCI Gran Fondo World Series, la Gran Fondo Tre Valli Varesine sarà anche valida per la Coppa Lombardia e per il Nord Ovest Road Cup.

0
0
0
s2smodern

Continuando ad utilizzare il sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookies per ottimizzare e migliorare la navigazione nel sito.